venerdì 7 giugno 2013

EdS - Prima Prova: Appunti Urbanistici

Abbiamo visto nei precedenti articoli come impostare le nostre tavole e la relazione tecnica, ora è giunto il momento di ripassare qualche nozione urbanistica che ci ritornerà utile anche se scegliamo la traccia compositiva.

Zonizzazione
La zonizzazione riguarda la conformazione del territorio e la sua divisione in zone omogenee. Si divide in:
  •  Zonizzazione funzionale: creazione zone omogenee per qualità e quantità:

    •  ZONA A centro  storico,
    • ZONA B residenziale di completamento,
    • ZONA C residenziale di espansione,
    • ZONA D insediamento produttivo,
    • ZONA E attività agricola,
    • ZONA F attrezzature pubbliche;
  • Zonizzazione architettonica:  stabilisce i parametri e gli indici per l’edificazione quali:
    • Indice di fabbricabilità territoriale IT [mc/mq]: definisce il volume massimo edificabile su ciascuna unità di superficie territoriale, escluso il volume relativo alle opere di urbanizzazione;
    • Indice di fabbricabilità fondiaria IF [mc/mq]: definisce il volume massimo edificabile su ciascuna unità di superficie fondiaria;
    • Indice di Superficie coperta SC [mq] massima copertura realizzabile. Si divide in
      • copertura territoriale, sull’intero territorio;
      • copertura fondiaria, sulla zona edificata fondiaria.

    • Distanza tra il fabbricato e il confine del lotto (min 5m)
    • Distanza tra fabbricati (min 10m). tra 2 edifici la distanza deve essere pari a metà dell’altezza del più alto.




Standard urbanistici
Gli standard urbanistici rappresentano i rapporti massimi tra gli spazi destinati agli insediamenti privati e gli spazi pubblici.
Per ogni abitante insediato o insediabile in
  • Zona A, B o C per ogni 80 (nelle zone B e C)/100 (nelle zone promiscue) mc di spazio ad uso privato si prevedono 18 mq di spazio ad uso pubblico così suddivisi:
      • 4,5 mq per l’istruzione
      •  2 mq per le aree di interesse comune
      • 9 mq per le aree verdi
      • 2,5 mq per il parcheggio


  • Zona D ogni 100mq di superficie di pavimento corrispondono 80mq destinati a  standard, di cui 40mq a parcheggio pubblico.
  • Zona E lo standard è 6 mq per istruzione ed attrezzature comuni.

A queste norme bisogna aggiungere la superficie per i parcheggi (Legge Tognoli L. 122/1989)  che destina a quest'uso 1 mq ogni 10 mc di edifici residenziali.

E questo è tutto sugli indici da sapere per superare la prima prova. 

Vi sentite particolarmente ferrati sull'argomento o avete qualche dubbio? Seguiteci su Facebook nei prossimi giorni proporremo esercizi e quesiti per sviscerare l'argomento.






Se non l'avete ancora fatto, date anche uno sguardo ai nostri articoli sulla prima prova dell'EdS e restate sintonizzati anche su Twitter per non perdervi la prossima guida sulla struttura portante.



1 commento:

  1. Avete un suggerimento su come impostare una relazione riguardante il dimensionamento urbanistico?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Followers

Be ArchiStar Copyright: Don't use photos without permission or in incorrect way. Powered by Blogger.

SUBSCRIBE TO NEWSLETTER

HAI GIA' SOSTENUTO L'ESAME DI STATO?

Archivio blog

Cerca